Stornara accoglie 'Il blu l'albero e a capo': l'incontro con i ragazzi delle medie

L'istituto Papa Giovanni Paolo I, ha incontrato Cristiano Marti e Mariablu Scaringella

Una giornata dedicata alla scrittura creativa. Raccontando come nasce un libro, come una storia diventa romanzo, e come la fantasia è un dono che ognuno di noi coltiva ogni giorno nel suo intimo. La scuola media statale “Papa Giovanni Paolo I” di Stornara (Foggia), ha accolto l’editore Cristiano Marti (Giazira scritture) e Mariablu Scaringella (associazione Made in Blu) che mercoledì 28 ottobre hanno dialogato con i ragazzi della terza media dell’istituto.

Al centro dell’incontro il tema della scelta, trattato a partire dal racconto dell’opera di Angelisa Loschiavo “Il blu l’albero e a capo”. Un romanzo che custodisce valori importanti anche per quei ragazzi vicini al mondo dell’adolescenza: la capacità di fidarsi del prossimo, il bisogno dell’amicizia per superare momenti di difficoltà, l’importanza del sorriso come approccio al quotidiano. Il romanzo è così diventato un veicolo per dibattere sulla vita quotidiana dei ragazzi, e sul loro bisogno di esprimere desideri e aspirazioni, anche partendo dal semplice racconto delle loro giornate.

Non a caso, il laboratorio che gli stessi alunni stanno portando avanti con alcuni docenti, è quello del diario. Elemento, quest’ultimo, che ha dato spunto alla riflessione sul tema della fantasia e della scrittura creativa.

Ogni storia, infatti, sia essa racconto, fiaba o romanzo, nasce sempre da un’esperienza personale, da relazioni reali, dalla vita quotidiana di chi scrive. Ecco che una semplice riflessione sulla propria biografia, può dar vita a proiezioni immaginarie, pronte a creare personaggi, trame, colpi di scena, finali, frutto della mente di chiunque. Il dono della fantasia appartiene a tutti. Iniziare a coltivarlo nell’intimo, è già un primo passo per prendere coscienza del proprio cammino di crescita nella vita.