Di Voce in Voce: il festival si chiude con Itinerari Matematici

La rassegna organizzata dall'associazione Radicanto, è giunta all'ottava edizione

Il cartellone di attività per l’anno 2016 (VIII edizione) nel solco delle edizioni precedenti della rassegna “Di Voce in Voce”, sostenuta dalla Regione Puglia e dal Comune di Bari, propone tre serate presso il Museo Civico di Bari.

La rassegna avrà come tema “l’esercizio del pensiero storico tra musica e arte”: tre serate in equilibrio tra scrittura, narrazione, pittura e musica.

L’ottava edizione barese di “Di voce in voce” ha l’intento di esplorare, attraverso l’unione delle arti, la storia della terra di Puglia, frequentando l’evocazione narrativa tra parole, memorie e suoni congiungendo passato e presente in un unico insieme: la frugalità tipica della popolazione pugliese e le contemporanee contraddizioni che attraversano il nuovo secolo.

Ascolteremo, nel repertorio dei Radicanto, le voci dei popoli della terra di mezzo, gli afflati degli autori pugliesi, le antiche storie dei Sud del mondo, interpretati dalla voce elegante di Maria Giaquinto, le corde mediterranee di Giuseppe De Trizio, le pelli e le cornici di Francesco De Palma, il flusso dei suoni di Adolfo La Volpe che accompagnano le immagini di Maria Teresa De Palma e le scritture di Sandra Lucente, Antonio Loprieno e Leonardo Palmisano.

Durante la manifestazione sarà allestita la mostra fotografica “Il mestiere di vento” a cura di Michele Cecere.

Il motto della nostra ottava edizione barese sarà: "Riguadagnare il tempo perduto che, anch’esso, si accumula.” Fernand Braudel

Giuseppe De Trizio


“La sessione barese Di Voce in Voce per la prima volta approda al Museo Civico, con quale intento?”

Il Museo Civico rappresenta un fondamentale presidio dove coniugare arte e cultura nel cuore del centro storico della città di Bari. L’Associazione Culturale Radicanto è stata partner della rete che ha ottenuto la gestione di questo sito, ci è sembrato interessante dare approdo alla nostra programmazione culturale sviluppando una rassegna dove le arti si incontrano: scrittura, musica, pittura e fotografia. Il Museo Civico attraverso la sua vocazione diretta a coniugare i beni culturali “materiali” e “immateriali”, ha ravvivato il centro storico in una vera e propria fucina delle arti, luogo ideale per poter proporre la nostra musica.
“Come definiresti il cartellone dell’ottava edizione?”
La storia non smetterà mai di insegnarci il futuro. La voce e le narrazioni della nostra terra sono il vettore di un racconto che non ha fine. La produzione artistica d’autore e popolare, la sperimentazione e l’improvvisazione sanno tenere insieme le arti oltre ogni confine, uniscono artisti e spettatori in un viaggio affascinante e carico di suggestioni. I concerti attraverso una costante matrice acustica proporranno musica originale e rielaborata con eleganza e passione, vi aspettiamo!
Ass. Cult. Radicanto info@radicanto.it


PROGRAMMA

GIOVEDI’ 15 DICEMBRE 2016 ore 19.00 MUSEO STORICO CIVICO BARI
ANTONIO LOPRIENO “ALICE NELPAESE SENZA TRIGLIE”
RADICANTO “MEMORIE DI SALE”

LUNEDI’ 19 DICEMBRE 2016 ore 19.00 MUSEO STORICO CIVICO BARI
SANDRA LUCENTE “ITINERARI MATEMATICI IN PUGLIA”
ADOLFO LA VOLPE & MARIA TERESA DE PALMA ”LA FORÊT”

(Nella foto: i Radicanto in concerto)